«

»

apr 03 2012

Due secondi posti tengono Sykes vicino alla vetta della classifica

Tom Sykes con la sua Kawasaki Ninja ZX-10R sta facendo molti progressi in SBK, ottenendo due secondi posti a Imola e rimanendo a soli sei punti dalla vetta del campionato.Due secondi posti Tenere sykes Vicino la testa della classificaE’ partito dalla pole position dopo aver fatto il miglior tempo in Superpole siglando il nuovo record della pista di Imola con il tempo di di 1’47,552 ma non ce l’ha fatta a lasciare Carlos Checa dietro di lui.

Tom ha vinto la prima gara in SBK sulla Ninja, l’anno scorso in Germania, ma questo può essere considerato il suo miglior week-end fin’ora, non solo per i due secondi posti in condizioni di asciutto, ma anche per il miglior risultati ottenuto fino ad oggi.Il totale dei podi totali sulla Ninja ZX-10R è di quattro, di cui tre nel 2012.

Per Joan Lascorz il weekend è stato più difficile, ma ha ottenuto un settimo posto in gara uno, guadagnando posizioni fino all’ultimo giro, e un nono posto in gara due.In gara uno si è ritrovato 22esimo al primo giro, rendendo il settimo posto molto più importante.

Nella classifica punti, Sykes è al terzo posto con 69 punti, solo sei dietro al leader Checa.

Il Team Pedercini SBK con Leandro Mercado ha ottenuto 14 punti in gara uno, ma si è ritirato in gara due per un problema al cambio.David Salom ha continuato a combattere contro il suo polso, ferito in una caduta nei test australiani, è riuscito ad ottenere un 19° posto in gara uno e il 17° posto in gara due.

Un altro successo è arrivato nella classe Superstock 1000 FIM Cup, con Loris Baz e il suo MRS Kawasaki Ninja ZX-10R al secondo in quella che era alla fine una gara sprint di cinque giri dopo una caduta.Questo è stato il miglior risultato per la Ninja ZX-10R in questa classe.Bryan Staring (Team Pedercini Kawasaki) è arrivato quinto in Superstock, un altro buon risultato per il Ninja.

Tom Sykes: “Il piano era di fare una buona partenza in gara uno ed è quello che abbiamo fatto.Nei primi nove giri o giù di lì eravamo solo Carlos e io e visto che c’era un grande vuoto dietro di noi.Carlos ha fatto una grande gara, tanto di cappello a lui, e sapeva esattamente cosa stava facendo.In gara due ho avuto un sacco di pressione da Leon e Biaggi, sicuramente nell’ultimo terzo di gara sono stato costretto a tirare di più e purtroppo ne ho risentito.Ho sentito motore di Leon per qualche giro ma sono riuscito ad ottenere un po’ di vantaggio per la seconda posizione.In generale penso che è stato un weekend molto buono per me e Kawasaki.La Ninja ZX-10R è stata grande ancora una volta – la pole position e due secondi posti in gara – quindi non credo che avremmo potuto chiedere di più “.

Joan Lascorz: “In gara uno sono stato colpito da Leon Camier nella prima chicane, e sono stato fortunato a non cadere.Ero molto indietro, ma ho tenuto duro per recuperare posizioni.In gara due abbiamo fatto una modifica alla sospensione posteriore ma ha fatto una grande differenza.Ho fatto uno sbaglio e un altro pilota mi ha colpito di nuovo e ho perso cinque secondi.