«

»

lug 03 2013

Superpole Imola: Tom Sykes non si batte!

Tom Sykes in pole anche ad Imola

In Superpole proprio no, Tom Sykes non si batte. Ci si è messa di mezzo persino una bandiera rossa, esposta a seguito dell’incidente del proprio compagno di squadra Loris Baz, obbligando il vice-Campione del Mondo in carica a dover ripetere nel finale lo stesso “time attack”. Non un problema per il nuovo “Mister Superpole”, in grado nella decisiva “SP3″ all’Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” di Imola di fermare i cronometri sull’1’45″981 e confermarsi il riferimento assoluto sul giro singolo del Mondiale Superbike. Alla sesta Superpole consecutiva dopo Aragon, Assen, Monza, Donington Park e Portimao, la 15esima negli ultimi 20 round, Sykes raggiunge quota 17 pole in carriera ritrovandosi al 4° posto nella graduatoria “All Time” preceduto soltanto da leggende di questa specialità (e pluri-titolati) del calibro di Troy Corser (43 all’attivo), Carl Fogarty (21) e Doug Polen (17).

Conquistato l’ennesimo orologio in palio per l’autore della Superpole, domani “The Grinner” nelle due gare in programma alle 12:00 e 15:30 cercherà al Santerno di rimediare allo “zero” subito in Gara 2 a Portimao e ridurre lo svantaggio in campionato da Sylvain Guintoli, costretto a scattare dalla seconda fila (4°) affiancato dal proprio compagno di squadra Eugene Laverty (5° e per la prima volta fuori dalla prima) ed un convincente Leon Camier, sesto con la Suzuki GSX-R 1000 del team Crescent. Buona Superpole, nonostante il gap di 575/1000, per un Jonathan Rea finora grande protagonista del weekend di Imola, medesimo discorso per Davide Giugliano che centra la prima fila, terzo assoluto con la Aprilia RSV4 Factory schierata da Althea Racing.

Prenderanno il via invece dalla terza fila Marco Melandri (7°) ed un Ayrton Badovini che porta la 1199 Panigale R del Team Ducati Alstare priva degli air-restrictor in ottava piazza a precedere il già menzionato (e sfortunato) Loris Baz, esclusi invece nel corso della SP2 Chaz Davies (10°), Leon Haslam (11°) e Michel Fabrizio, 12° ed in evidenza nelle prove. Addirittura fuori nel corso della SP1 invece Carlos Checa, vincitore di 5 delle ultime 6 gare disputate ad Imola, chiamato domani alla rimonta.

eni FIM Superbike World Championship 2013
Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” Imola, Classifica Tissot-Superpole (SP3)

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’45.981
02- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.575
03- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.732
04- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.876
05- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.950
06- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.184
07- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 1.240
08- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.415
09- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – senza tempo

La Griglia di Partenza

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
02- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR
03- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory
04- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
05- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
06- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
07- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR
08- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R
09- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
10- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR
11- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR
12- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory
13- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R
14- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
15- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R
16- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
17- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR
18- Noriyuki Haga – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR
19- Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R

 

FONTE: bikeracing.it