«

»

apr 22 2013

Supersport Aragon, vince Foret, 4 kawasaki nelle prime 5 posizioni!

Foret torna alla vittoria Una gara spettacolare, ricca di colpi di scena, rimonte e sorpassi in puro stile Supersport. Il secondo atto del Mondiale 2013 andato in scena al MotorLand Aragón di Alcañiz ha riportato sul gradino più alto del podio il veterano Fabien Foret, in trionfo dopo una serie infinita di eventi impronosticabili che estromesso dalla corsa per la vittoria gli attesi protagonisti della contesa. Al secondo giro il proprio compagno di squadra (nonchè poleman, capo-classifica e Campione del Mondo in carica) Kenan Sofuoglu è stato il primo a salutare la compagnia, rimasto senza freni in sella alla Ninja ZX-6R #54. Poco più tardi un errore del fuggitivo Sam Lowes ha proposto quale nuovo leader lo scozzese Kev Coghlan (Kawasaki DMC Lorenzini), scivolato all’ottavo passaggio e soltanto 13° una volta ripartito dopo questa sbavatura. Quando tutto sembrava proporre un acceso duello tra Lowes e Foret per la vittoria, giusto all’ultimo dell’ultimo giro si ammutolisce la Yamaha R6 del Yakhnich Motorsport condotta dal forte pilota britannico lasciando così all’iridato 2002 tutto il tempo per festeggiare la personale 17esima affermazione in carriera, rilanciando le proprie quotazioni nella corsa al titolo iridato.

Con Lowes e Sofuoglu fuori gioco sale proprio il 40enne pilota transalpino al comando della classifica, ma con soltanto 2 punticini di vantaggio su Michael van der Mark, nuovamente sul podio alla sua seconda gara disputata nel Mondiale con la CBR 600RR Ten Kate iscritta sotto le insegne del Pata Honda World Supersport Team, secondo assoluto in un podio che parla italiano grazie a Luca Scassa, terzo con la Ninja ZX-6R del team Kawasaki Intermoto, bravo a vincere la “volata” negli ultimi giri con un rimontante Andrea Antonelli (eccellente 4° con la Kawasaki GoEleven), senza scordarci del “rookie” Riccardo Russo, 5° all’esordio con la Kawasaki Puccetti vestita dei colori San Carlo e della Federazione Motociclistica Italiana, seguito da Lorenzo Zanetti 6° trovando sempre più il feeling con la Honda Ten Kate.

Luca Scassa torna sul podio

FONTE: bikeracing.it