«

»

feb 18 2014

Superbike: conclusi i Test a Phillip Island, Sykes il più veloce

Tom sykes
La due-giorni di Test ufficiali pre-evento del Mondiale Superbike al Phillip Island Grand Prix Circuit va in archivio nel segno del Campione del Mondo in carica. Grazie all’1’30″239 siglato nel turno della mattinata di martedì 18 febbraio, Tom Sykes avvicina la pole 2013 di Carlos Checa (1’30″234) e si ritrova nuovamente al comando della graduatoria dei tempi seppur avvicinato da una vasta schiera di attesi protagonisti della serie iridata. Con ben 134 giri all’attivo “The Grinner” ha condotto la Kawasaki Ninja ZX-10R ufficiale KRT con il #1 ben in vista sul proprio cupolino davanti a tutti, “braccato” dalle GSX-R 1000 Yoshimura del team Crescent Suzuki affidate a Eugene Laverty (1’30″513 valso la “pole” della giornata di ieri) ed al Campione British Superbike in carica Alex Lowes (1’30″528), all’esordio a Phillip Island, ma già in lotta per il primato.

Suzuki all’attacco per la stagione 2014, ma non sfigurano i nostri più attesi portabandiera. Marco Melandri, tornato in Aprilia 12 anni dopo l’affermazione in 250cc (con il titolo conquistato proprio a Phillip Island), lavora sulla costanza di rendimento e porta la propria RSV4 Factory in quarta posizione assoluta in 1’30″579 a precedere Davide Giugliano, quinto con la prima Ducati 1199 Panigale R schierata dal Ducati Superbike Team, velocissimo per tutto l’arco delle prove sul tracciato di Victoria. In linea con i migliori figura anche Loris Baz, incappato in una scivolata nella mattinata, ma 6° con la seconda Ninja ufficiali a precedere il vincitore di Gara 1 dello scorso anno Sylvain Guintoli (soltanto al secondo test pre-stagionale), la coppia Pata Honda formata da Leon Haslam e Jonathan Rea più Chaz Davies, 10° a completare il quadro dei piloti ufficiali e nella top-10.

Eugene Laverty

Ducati, in pole lo scorso anno con Carlos Checa, rialza la testa e primeggia nell’inedita classe “EVO” con Niccolò Canepa, undicesimo assoluto con la Panigale dell’Althea Racing, in una categoria che ha visto un gran numero di cadute: ieri Michel Fabrizio (OK per il weekend di gara), l’ungherese Peter Sebestyen (spalla sinistra KO, esordio posticipato ad Aragon) e Sylvain Barrier (micro-frattura pelvica, a rischio la partecipazione nelle due gare), oggi Luca Scassa (frattura pelvica confermata dalle radiografie) e Jeremy Guarnoni (lussazione della clavicola sinistra, ma scenderà in pista venerdì). A terra nel corso delle prove della mattinata alla curva 11 anche Claudio Corti in sella alla MV Agusta F4 RR del sodalizio MV Agusta Reparto Corse – Yakhnich Motorsport, ma senza rimediar alcuna conseguenza sul piano fisico in vista delle prime due gare della stagione 2014 in programma domenica 23 febbraio.

eni FIM Superbike World Championship 2014
Test Phillip Island Grand Prix Circuit, Classifica Finale (Day 1 + Day 2)

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – Kawasaki ZX-10R – 1’30.239
02- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’30.513
03- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’30.528
04- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 1’30.579
05- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – 1’30.644
06- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’30.757
07- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 1’30.766
08- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – 1’30.798
09- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – 1’30.813
10- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – 1’31.087
11- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – 1’31.373 (EVO)
12- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – 1’31.441
13- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’32.008 (EVO)
14- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R – 1’32.780 (EVO)
15- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse Yakhnich Motorsport – MV Agusta F4 RR – 1’32.858
16- Sheridan Morais – IRON BRAIN Kawasaki SBK Team – Kawasaki ZX-10R – 1’32.895 (EVO)
17- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 1’32.897 (EVO)
18- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – 1’32.997 (EVO)
19- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’33.960 (EVO)
20- Luca Scassa – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’33.960 (EVO)
21- Michel Fabrizio – IRON BRAIN Kawasaki SBK Team – Kawasaki ZX-10R – 1’34.314 (EVO)
22- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – 1’34.750
23- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX – 1’34.807
24- Aaron Yates – Team Hero EBR – EBR 1190RX – 1’36.662
25- Peter Sebestyen – BMW Team Toth – BMW S1000RR – 1’42.242 (EVO)

 

FONTE: bikeracing.it